Il Welsh Corgie è chiamato il cane di Corte perché fedele amico di Sua Maestà. Ma è anche un cane simpatico, allegro e molto intelligente.
Un piccolo batuffolo tutto pepe che sa conquistare con il suo aspetto buffo.

WELSH CORGIE: STORIA

Le origini di questo piccolo cane si perdono nella notte dei tempi nel Galles di tanti secoli fa.
Sono state trovate ossa di cani di taglia piccola e dalle gambe corte in tombe antiche di popolazioni nomadi che si stabilirono nel sud dell’Inghilterra Duemila anni fa.
Il suo nome significa letteralmente cane-nano nella antica lingua gaelica, dove Welsh sta per Galles e Cor-gi significa, appunto, cane nano.
Il Welsh Corgi è un cane da pastore che in passato veniva utilizzato dai pastori gallesi per sorvegliare il bestiame, prevalentemente mucche, ma che fungeva già come cane di famiglia, inserito nei contesti abitativi dell’epoca. Il clima rigido degli inverni gallesi e le frequenti intemperie facevano si che questi piccoli cani potessero entrare all’ interno delle abitazioni e usufruissero del caldo del focolare.
Nel corso dei Secoli divenne prevalentemente un cane da compagnia.

welsh corgie la razza

WELSH CORGIE: CARATTERE

Il Welsh Corgi è un cane di taglia media dal carattere meraviglioso. La sua naturale allegria e vivacità lo rendono un cane adatto a chiunque, ideale anche per famiglie con bambini.
È un cane davvero adorabile!
Sveglio, simpatico ed estremamente intelligente, il Welsh Corgi mostra una sensibilità quasi umana.
Nonostante nasca come razza da lavoro, il Welsh Corgi sa essere molto pigro, motivo per cui richiede un piccolo incentivo per fare movimento per evitare aumenti notevoli di peso dovuti proprio alla sua conformazione fisica bassa e tozza.
Un lato meno simpatico del carattere del Welsh Corgi è la testardaggine.
Sa impuntarsi fortemente se si mette in testa di fare qualcosa, caratteristica che, per noi, lo rende ancora più simpatico!
Questa buffa razza di cane è, comunque, adatta a tutti e nonostante il carattere cocciuto sa essere amabile sotto ogni punto di vista!

welsh corgie

WELSH CORGI CARATTERISTICHE E PREZZI

Ci sono due diverse tipologie di Welsh Corgi: il Corgi Pembroke e il Corgi Cardigan.

  • Il Corgi Pembroke è la variante più antica e dal particolare colore rosso; presenta una testa da volpe, zampe corte, coda non tagliata e pelo corto, che non necessita di particolari cure;
  • Il Corgi Cardigan è nato successivamente rispetto al Pembroke e ha dimensioni inferiori. Questa variante di Corgi è stata selezionata proprio come cane da compagnia. Muso a volpe, pelo corto o di media lunghezza, e colori tutti ammessi tranne il bianco.

Le dimensioni del Welsh Corgi (di media per entrambe le tipologie) si aggira dai 25 ai 30 cm sia per i maschi che per le femmine.
Il peso varia dai 10 ai 12 kg per le femmine e dai 12 ai 15 kg per i maschi.
I colori ammessi per il Pembroke sono fulvo chiaro, nero focato, punte nere, bianco e nero, blu e rosso; i colori ammessi per il Cardigan sono merle, bianco e nero, sabbia e bianco, bianco e tigrato, rosso-bianco, blue merle & white.
Il Welsh Corgi è un cane longevo e la sua prospettiva di vita si aggira dai 12 ai 15 anni di età senza particolari problematiche di razza.
Un cucciolo di Welsh Corgi è davvero buffo e simpatico, con le grandi orecchie a punta spicca simpatia da tutti i pori.
In Italia non ci sono molti allevamenti riconosciuti di questa razza, per cui se desiderate un cucciolo vi conviene prenotarlo per tempo, il suo costo va dai 1000 ai 1500 euro.

WELSH CORGI: CURIOSITA’

Per tutta la sua vita e il suo Regno il Welsh Corgi è stato un fedele compagno della Regina Elisabetta II, tanto da diventarne il simbolo e da allevarli lei stessa.
Una giovane Elisabetta, amante dei cani e dei cavalli, ha avuto come primo fedele amico un Corgi di nome Dookie regalatole dal padre Re Giorgio VI nel 1933.
Da allora la Regina si innamorò perdutamente di questa razza tanto da far vivere i suoi amati cani a Corte.

I CORGIE REALI

I Corgi Reali avevano una vita privilegiata a Buckingham Palace, risiedevano in una stanza dedicata chiamata “ Corgi Room” e per loro esisteva un vero e proprio protocollo reale.
Ognuno di loro aveva una cesta di vimini sollevata da terra, in modo che non sentissero il freddo del pavimento, le diete personalizzate erano dei veri e propri pranzi gourmet a base di manzo e coniglio fresco approvate da medici veterinari.
A Natale la Regina cuciva personalmente per loro calze ripiene di biscotti e giocattoli.
Nel 2015 Elisabetta decise di non allevare più esemplari di questa razza perché non desiderava che qualcuno di loro sopravvivesse dopo la sua morte.
Il suo ultimo fedele amico si chiamava Willow e morì nel 2018.
A Corte, oggi, rimangono solo Vulcan e Candy.

Noi di Pet Vip raccomandiamo sempre di affidarvi ad allevatori che mettano alla base del loro lavoro l’amore e il rispetto per il cane prima di tutto! Come l’allevamento Il Larice Bianco.




Messaggi correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *