Seguici su

Non è tutto bianco e nero con un border collie

Non è tutto bianco e nero con un border collie

Com'è vivere con un Border Collie? Ce lo racconta Rossana che vive assieme a Leila, vivace Border di 2 anni!

"Ciao a tutti!

Sono conosciuta su IG come @happygirlandpets, ma nella vita reale mi chiamo Rossana. 
Oggi sono qui in veste un po’ diversa per parlarvi della mia esperienza con Leila e com’è vivere la vita con una Border Collie.

Quando ho iniziato a pensare a cosa scrivere ero piuttosto confusa. Ho pensato “Da dove inizio adesso?!”. Non volevo essere banale e scontata, ma allo stesso tempo ci tenevo a dare un quadro piuttosto reale.

Quindi, partiamo dall’inizio.

Leila è una border collie mix (non ha pedigree), nata circa 2 anni fa ed è anche il mio primo cane. Quando è arrivata, ero consapevole del fatto che fosse un cane molto energico, con delle esigenze e delle necessità piuttosto precise che però sono compatibili con la vita attiva della mia famiglia.
È stato chiaro da subito che aveva un apprendimento fulmine o di tricks, insegnamenti vari e una voglia matta di scoprire, correre, giocare. Siccome i Border Collie sono cani da lavoro instancabili, è stato per noi fondamentale, visto che non avevamo mai avuto un cane, rivolgerci direttamente a
un centro di addestramento per evitare di incorrere in errori da principianti.
Nonostante ci siano diversi centri nelle vicinanze, la scelta è ricaduta su quello che aveva già esperienza con Border Collie e che presentava un programma più completo e un ventaglio di attività più vario.
Un’altra cosa importantissima sono state le classi di socializzazione dei cuccioli, che hanno permesso a Leila di poter fare un sacco di esperienze con altri cani giovani con cui giocare, divertirsi, imparare la convivenza pacifica e la lettura dei comportamenti dei suoi simili.
Man mano che lei cresceva, la nostra routine giornaliera si evolveva cercando di venire incontro alle esigenze di entrambe.
Ad oggi la porto due volte al giorno a passeggiare (mattina e sera) per almeno mezz’ora e la sera le insegno qualche nuovo trick o faccio qualche piccola sessione di allenamento. Il sabato (di solito) facciamo attività nel campo cinofilo che frequento. Durante la giornata in ogni caso non è mai da
sola per più di 3-4 ore di seguito perché a casa c’è sempre qualcuno che va e che viene.
Le attività che faccio sono dettate dalla disponibilità di tempo, ma i Border Collie sono cani veramente prestanti. Con Leila ho provato molte attività diverse: Agility, Rally Obedience, nuoto, Sheepdog, Dog Balance, camminare in montagna…insomma un po’ di tutto!

Non ho ancora trovato un’attività che non le piaccia e per questo, cerco di variare molto.
Leila, come tutti i Border Collie è un cane da branco, e per questo non ama stare da sola e sicuramente non le basta un giardino in cui stare o giocare per conto proprio: ha bisogno del contatto e del portare avanti insieme delle attività.

Un cane di questo tipo ha bisogno di essere scaricato ogni giorno con attività sia di tipo mentale che di tipo fisico. E non si scarica facilmente, quindi se qualcuno spera di poter risolvere lanciando 4 volte al giorno la pallina, si troverà presto un cane frustrato con tutte le beghe del caso.
Leila come tanti Border Collie che conosco è anche un cane molto sensibile. Siccome sono super reattivi a qualsiasi cambiamento, leggono i propri amici umani alla perfezione.
Se sono triste, agitata, stanca, arrabbiata, malata…lei lo sente ancora prima che io lo capisca e reagisce di conseguenza!  Stabilendo per esempio se standomi più vicina possa aiutarmi a stare meglio.
Per certi versi tanti li considerano dei cani da battaglia, ma la realtà è che vivono di un equilibrio piuttosto delicato. Proprio per questo loro modo innato di reagire agli stimoli, possono reagire molto male e chiudersi in sé stessi se si imbattono in stimoli troppo intensi per loro. C’è anche la possibilità che sviluppino paure e comportamenti viziati che poi possono essere difficili da correggere e che per essere risolti richiedono moltissima pazienza e costanza.

È vero, i Border Collie non sono cani facili da gestire. Però, se davvero hai un cuore grande e hai una vita attiva, avere un cane che è con te e che ti da sempre il 300% è un’esperienza fantastica.
Leila è (nel bene e nel male) la mia amica con la coda e non potrei essere più felice di stare con lei e di passare le mie giornate fuori facendo attività insieme.