IL COLPO DI CALORE NEL CANE: SINTOMI, CONSEGUENZE E COSA FARE

IL COLPO DI CALORE NEL CANE: SINTOMI, CONSEGUENZE E COSA FARE

Con l’arrivo dell’estate e del caldo un problema da non sottovalutare è il colpo di calore nel cane. Quali sono i sintomi? Cosa possiamo fare per evitarlo?

IL COLPO DI CALORE NEL CANE: SINTOMI, CONSEGUENZE E COSA FARE

Con l’inizio delle belle giornate e l’arrivo del caldo siamo tutti invogliati a fare delle belle passeggiate in mezzo alla natura insieme al nostro amico a quattro zampe. Quello che dobbiamo sapere è che il caldo eccessivo e le alte temperature possono causare ipertermia, chiamata più comunemente colpo di calore nel cane.
 

Quali sono i sintomi del colpo di calore nel cane

Il cane ha pochissime ghiandole sudoripare e non le ha nella pelle, l’unico modo che ha per eliminare la sudorazione in eccesso è attraverso i cuscinetti delle zampe o con l’ansimazione. Esporlo ad alte temperature per troppo tempo può provocare il colpo di calore, causa del fatto che il cane non è in grado di regolare la sua temperatura corporea velocemente.
I sintomi che possiamo notare è difficoltà di deambulazione, respirazione accelerata, vomito, diarrea e le mucose arrossate. Se provandogli la temperatura corporea questa supera i 42 gradi allora il nostro cane sta quasi sicuramente avendo un colpo di calore.
Le razze branchicefale sono più soggette al rischio di colpo di calore; Bouledogue Francese, Carlino, Boxer, Bulldog Inglese sono le cosiddette razze con il muso “schiacciato”, essendo la loro respirazione più difficoltosa per vie delle narici schiacciate e strette, la loro capacità di regolazione della temperatura è più lenta rispetto a quelle razze con il muso allungato.
Anche i cani anziani o quelli con patologie cardiache sono più a rischio, ma è bene saper che sia il cucciolo che il cane adulto e sano possono essere soggetti al colpo di calore.

 

colpo di calore nel cane
 

Quali sono le conseguenze del colpo di calore nel cane

Il colpo di calore nel cane è un’emergenza veterinaria e le sue conseguenze possono essere gravi. Si parte da: 

  • Insufficienza renale ed epatica;
  • Perdita di sali e zuccheri corporei;
  • Emorragia gastrointestinale;
  • Danni neurologici

Nei casi più gravi un colpo di calore eccessivo, può provocare anche la morte del cane. Ecco che prevenire il colpo di calore nel cane è sicuramente la cosa più giusta da fare.
Nel momento in cui subentra questa patologia, il rischio di perdere il cane è alto, ed è quindi importante riconoscerlo in modo repentino.

Cosa fare in caso di colpo di calore nel cane

Una volta capito che il nostro cane sta avendo un colpo di calore, la prima cosa che possiamo fare è cercare di abbassare la sua temperatura corporea. Evitiamo di farlo in maniera veloce per non provocare l’ipotermia e danni neurologi causati dallo sbalzo di temperatura.
Possiamo mettere degli asciugami bagnati sulla testa e sul corpo, adagiare il cane su un tappetino refrigerante, se ce l’abbiamo, oppure sul pavimento fresco.
Come primo intervento questa è l’unica cosa che si può fare prima di portarlo dal veterinario; Essendo un’emergenza veterinaria, il colpo di calore va trattato con un reintegro dei sali minerali e una terapia farmacologica nel caso in cui il veterinario lo ritenga opportuno.

Come abbiamo visto, il colpo di calore del cane è una patologia da non sottovalutare e da riconoscere tempestivamente.
Possiamo prevenirlo con alcuni semplici accorgimenti:

  • Evitiamo di fare passeggiate nelle ore più calde e nelle giornate in cui le temperature e l’umidità sono elevati;
  • Portiamo sempre con noi una borraccia con acqua fresca per poter idratare il cane;
  • Evitiamo passeggiate lunghe in estate; evitiamo di lasciare il cane in auto anche per pochi minuti sotto il sole cocente.

Noi di Pet Vip consigliamo sempre di affidarci a cliniche veterinarie di fiducia, dove l’ amore e il rispetto per gli animali sono alla base del loro lavoro come la clinica veterinaria San Marco di Padova.